accademia nazionale cinofilia e soccorso

Cani Tutor

E’ il protocollo di recupero comportamentale più innovativo dell’ultimo decennio a detta degli operatori del settore.

Il Cane Tutor® non è un super cane, ma un cane che ha elicitato le normali capacità relazionali attraverso un percorso di formazione strutturato, e che è in grado di trasmettere le proprie competenze al “cane paziente” attraverso interazioni strutturate e comunicazione feromonale.


Attualmente Francesco Sacco è l'unico TITOLARE e i soli cani abilitati a lavorare all’interno di questo ambito sono presso il Centro Cinofiilo omonimo in provincia di Pescara.

 

Oggi va molto di moda asserire di avere un "cane tutor"; meno risaputo è che il meccanismo non prevede solo i cani, ma anche l'intervento dell'uomo, il quale lavora all’interno di un protocollo preciso e che, senza la preparazione adeguata, metterà in pericolo voi e il vostro cane, a VOSTRE SPESE.

Ribadisco che quando si parla di Cane Tutor®, non si parla semplicemente “del cane”, ma di un concerto ben preciso, di cani altamente addestrati, di strumenti appositi e di OPERATORI formati in anni di studio e pratica che attuano insieme un protocollo ben definito, replicabile, con la finalità di ripristinare i comportamenti e le reazioni normali nei cani pazienti.


Si fa sempre una grande confusione tra “teaching dog”, “cani tutor”, “cani regolatori”, “cani bianchi” e “socializzazione”; la stessa confusione che ormai dilaga tra i vari termini della nuova cinofilia.


Per definizione, il “Cane Tutor®” è un soggetto in grado di reimpostare i corretti pattern comportamentali ad un conspecifico (definito “cane paziente”), muovendosi secondo le indicazioni del conduttore, il quale lavora all’interno di un protocollo che mira all’elicitazione delle risorse endogene del cane paziente.

 

L’area di interesse di questo protocollo - e quindi anche dei Cani Tutor - è inserita nell’ambito dell’aggressività intraspecifica, interspecifica, dei comportamenti fobici ed ha come obbiettivo il significativo cambiamento/miglioramento delle rappresentazioni mentali del cane paziente con conseguente ripristino di appropriate risposte autonome davanti a stimoli intraspecifici, interspecifici ed ambientali.

In sostanza,il Cane Tutor® è un cane “iper-strutturato” che lavora all’interno di un protocollo specifico


Per questo motivo – e data anche la complessità (e la pericolosità) – di alcune patologie con cui deve confrontarsi il binomio, l’operatore deve necessariamente avere una preparazione tecnica ed etologica di altissimo livello.


Al primo punto del programma c’è la sicurezza dei cani in un ambito di well-being, il rispetto delle caratteristiche etologiche e monitoraggio dei biomarcatori (cortisolo, etc..)


Il "Cane Tutor®" viene visto nell'immaginario collettivo come un “super cane”, ma in realtà non stiamo parlando di un singolo individuo, ma di più soggetti altamente preparati che lavorano in combinata con il loro conduttore a step progressivi.


Diffidate quindi dei singoli “cani tutor” quando vi vengono proposti, perché è molto più probabile che vi stiano “vendendo” un normalissimo cane ben socializzato (o più di uno): il che è però profondamente diverso.

La differenza tra “strutturare” ed “addestrare” – per gli amanti delle etimologie di lingue estinte – è sotto questo profilo abissale, per il semplice fatto che un “cane tutor” – per definirsi veramente tale – ha bisogno di un’esperienza (la quale non è certo “addestramento”) che non è pensabile possa compiere in meno di tre anni, partecipando in modo sinergico all’interno del suo gruppo sociale intraspecifico che necessita delle medesime caratteristiche.

Esperienza, capacità di lettura, socializzazione, invio e risposta di segnali chemio-posturali, obedience di altissimo livello, tempra, coraggio, fiducia incondizionata nell’operatore, versatilità, intraprendenza, spirito di iniziativa…queste sono le caratteristiche fondamentali per un “cane tutor®”; ma non bastano.

Le materie di studio attraverso cui è stato elaborato il protocollo di lavoro del “Cane Tutor®” attingono nella loro applicazione pratica alla biologia, alle scienze sociali, alla biochimica e alla neurofisiologia.